HomeTerritorioIl futuro del Piemonte: presentato a Torino il paper dei Giovani Imprenditori...

Il futuro del Piemonte: presentato a Torino il paper dei Giovani Imprenditori di Confindustria Piemonte

Attrattività, connessioni, i lavori del futuro, la classe dirigente tra presente e futuro, le migrazioni e la sostenibilità: questi gli argomenti trattati nel lavoro di ricerca e confronto con il territorio realizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori Piemonte, nelle sue varie delegazioni territoriali.

Nella sede di UniCredit University a Torino, si sono incontrati i referenti territoriali per relazionare le evidenze ottenute durante mesi di approfondimento sui diversi temi intorno al mondo aziendale e del lavoro, grazie a interviste con imprenditori, questionari, raccolta di dati.

Dopo i saluti d’apertura a cura di Fabrizio Maiorano, Responsabile Wealth Management Piemonte UniCredit, l’intervento di Andrea Notari, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Piemonte ha evidenziato la visione dei Giovani Imprenditori sistema manifatturiero piemontese, mentre Alessandro Bologna, Head of Investment Advisory Wealth Management UniCredit, ha raccontato gli scenari, i trend e le prospettive economiche che ci attendono nel nuovo anno quasi alle porte.

L’evento, moderato da Jan Pellisier, giornalista e advisor per l’ufficio stampa di Confindustria Piemonte, ha introdotto i diversi contributi delle delegazioni territoriali dei Giovani Imprenditori di Confindustria, che hanno evidenziato i punti di forza e le opportunità future su cui il mondo dell’imprenditoria, così come le istituzioni, dovranno agire per rendere la Regione Piemonte (ma, in uno sguardo più ampio, non solo) sempre più attrattiva e all’avanguardia.

Quello che viene proposto, con questo paper, è una visione d’insieme che possa essere un punto di partenza per una collaborazione attiva e pro-attiva tra territorio e istituzioni, nelle loro articolazioni locali così come quelle nazionali, che prenda in vera considerazione i bisogni delle persone e degli enti che vivono quella realtà.

Il cuore dell’evento è stato dunque la tavola rotonda di presentazione dei diversi ambiti in cui il paper si sviluppa, a cura di Maurizio Faletto per la sezione Attrattività, Pietro Perona per le Connessioni, Sabrina Marrano per l’approfondimento sui lavori del futuro, Alexandre Campra per una riflessione sulla classe dirigente del presente e del futuro, Renato Rolle per la ricerca sulle migrazioni.

Un approfondimento doveroso è stato, inoltre, dedicato al tema della sostenibilità attraverso le parole di Emanuele Terzoli, Presidente Acqua Novara VCO S.p.A, che come mission ha da sempre fornire servizi idrici a tariffe eque garantendo elevati standard di qualità e sicurezza, a beneficio degli utenti e dell’ambiente e a tutela dei suoi lavoratori, divenendo così protagonisti dello sviluppo sostenibile del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Must Read

spot_img