HomeProfessionisti al topFerrero: 7600 € a ogni dipendente nei prossimi tre anni (e tante...

Ferrero: 7600 € a ogni dipendente nei prossimi tre anni (e tante novità welfare)

7mila addetti in Italia hanno ricevuto un regalo di Natale in anticipo questo ottobre, è stato infatti siglato un nuovo accordo integrativo destinato a migliorare significativamente il guadagno dei dipendenti del colosso Ferrero, che ancora una volta si attesta come un’azienda illuminata, che si pone con un (generoso) occhio di riguardo verso i lavoratori.

L’accordo prevede un premio legato a un premio a obiettivi da 2.450 euro nell’anno 2023/24, 2.580 nel 2024/25 e 2.730 euro nel successivo: un importante aumento che si affianca “ai percorsi di stabilità e continuità occupazionale, particolare implementazione dei capitoli legati a formazione, professionalità e digitalizzazione e sistemi di welfare” come evidenziato da Massimiliano Albanese, Angelo Paolella e Guido Majrone, segretari nazionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil intervistati da Il Sole24Ore.

Un’attenzione alle Persone in Ferrero tale, quello dell’azienda, da aver dato proprio questo titolo a un capitolo dell’intesa dedicato alla possibilità di convertire una parte del premio in welfare consistente in servizi alle persone e alla famiglia attraverso una piattaforma digitale, a cui sarà aggiunto dall’azienda un ulteriore valore pari al 20% della quota convertita.

Tra le altre novità introdotte vediamo le 4 mezze giornate di permesso per l’inserimento dei figli al nido o alla materna e ulteriori 4 mezze giornate di permesso per l’assistenza per situazioni particolari; ed ancora l’esonero dai turni notturni per le lavoratrici madri fino al compimento del quarto anno di vita dei figli, la prosecuzione della banca ore solidale, l’estensione dell’accordo del 2022 sul lavoro agile a tutti gli stabilimenti del gruppo.

È inoltre stato introdotte anche un dedicato a combattere la discriminazione e la violenza di genere.

L’azienda e le organizzazioni sindacali esprimono «piena soddisfazione per i risultati conseguiti, ponendo al centro l’attenzione e la tutela della persone, l’importanza dei legami sociali e riconoscono il ruolo strategico di consolidate e proficue relazioni industriali».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Must Read

spot_img