HomeTerritorioPioggia di fondi sul Piemonte: firmato l’accordo per realizzare interventi per un...

Pioggia di fondi sul Piemonte: firmato l’accordo per realizzare interventi per un miliardo e 265 milioni

Il 2023 si è concluso con uno straordinario successo per la Regione Piemonte: il 10 dicembre è stato infatti firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni e dal Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio l’accordo per realizzare in Piemonte, attraverso il Fondo Sviluppo e Coesione, interventi per 865 milioni di euro, presente alla firma anche il Ministro per gli Affari europei, le politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto.
Il Piemonte si dimostra così ancora una volta una Regione virtuosa nell’utilizzo dei fondi nazionali ed europei, attraendo così nuovi e fruttuosi investimenti, in questo caso finalizzati a realizzare un programma unitario di interventi per lo sviluppo infrastrutturale, economico e sociale del territorio, tramite una strategia di azioni sinergiche, integrate e coordinate che mette a sistema le fonti finanziarie europee, nazionali e regionali disponibili.
Queste nuove risorse si uniscono infatti ai 400 milioni del Programma Operativo Complementare, in corso di approvazione, che è stato possibile recuperare e che permette alla Regione di implementare e attuare le strategie previste nella programmazione pluriennale in sinergia con i fondi Fesr e Fse+ per un totale complessivo di 1,2 miliardi di euro a disposizione del territorio per progetti a supporto della crescita del territorio.
Questi fondi sono riconducibili a 3 macro aree: Cura (interventi strutturali in ambito sanitario comprensivi della modernizzazione dei sistemi e delle apparecchiature sanitarie), Territorio (sostegno allo sviluppo del territorio, sia dal punto di vista della messa in sicurezza sia della riqualificazione. Potenziamento delle reti e dei sistemi di trasporto pubblico locale e stradale) e Sviluppo (sostegno allo sviluppo del sistema imprenditoriale e alla creazione delle nuove competenze necessarie. Investimenti a favore del sistema turistico e sportivo invernale e per la riqualificazione del patrimonio culturale. Interventi per la modernizzazione, la semplificazione e la digitalizzazione della pubblica amministrazione).
Nell’accordo previsti inoltri fondi specificatamente pensati per la riqualificazione del patrimonio culturale con interventi che interessano il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, la Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso di Buttigliera Alta e il Palazzo Cisterna Biella, hub delle PA locali.

Al momento della firma, il Presidente Meloni ha affermato che saranno “risorse che non spendiamo in mille micro cose ma che concentriamo su alcune grandi priorità e su alcune risposte che i cittadini attendono”.

“Oggi è un giorno importante – ha dichiarato il presidente della Regione Alberto Cirioperché di questi 800 milioni di euro più di 200 sono per potenziare il nostro sistema sanitario con un meccanismo virtuoso che liberando altre risorse del fondo sanitario ci permetterà di assumere entro il 2024 2.000 tra medici, infermieri e oss -. È un modo per intervenire concretamente su quelle che sono per noi le priorità, come la sicurezza delle nostre scuole, garantire il 100% delle borse di studio, comprare nuovi treni che si aggiungono ai nuovi pullman per inquinare meno e tutelare l’ambiente. E poi ci sono 70 milioni per la montagna che in una terra che si chiama Piemonte sono linfa vitale. Tante volte da Roma abbiamo ricevuto consigli e strette di mano, oggi si inverte questo paradigma e dal Governo arrivano risorse fondamentali per lo sviluppo del nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Must Read

spot_img