HomeStorie di imprenditoriMarco Sciamanna nominato nuovo Presidente di Global Wafers - Memc Electronic Materials...

Marco Sciamanna nominato nuovo Presidente di Global Wafers – Memc Electronic Materials S.p.A

Cambio ai vertici di Global Wafers – Memc Electronic Materials S.p.A: alla guida del colosso italiano della microelettronica arriva Marco Sciamanna, che in qualità di Presidente guiderà il gruppo verso una nuova fase di sviluppo caratterizzata da importanti investimenti produttivi e da una vision sempre più sensibile alle politiche di salvaguardia ambientale e di salute e benessere dei dipendenti nei luoghi di lavoro.

Marco Sciamanna nominato Presidente dal CDA della multinazionale GlobalWafers.Co.,Ltd

Marco Sciamanna è stato nominato dal CDA della multinazionale GlobalWafers.Co.,Ltd con sede generale a Taiwan alla presidenza della società italiana che dall’head quarter di Novara e dalla sede di Merano governa l’intero mercato europeo dei semiconduttori (wafers di silicio), componente fondamentale di tutti i microchip richiesti oggi dai diversi settori dell’elettronica, per la produzione ad esempio di smartphone, computer, veicoli elettrici, tecnologia 5G e tutti gli altri dispositivi elettronici.

Marco Sciamanna e la crescita interna all’azienda: da giovane neolaureando a Presidente

Marco Sciamanna arriva alla Presidenza all’apice di un carriera interna iniziata nel 1992 quando vi entrò da giovane neolaureando, come ingegnere di processo, dopo una parentesi da borsista universitario in fisica delle particelle. 

Diventò dapprima Responsabile di Ingegneria del suo reparto e dopo assunse il Coordinamento dei Cross Engineers dei reparti nei diversi stabilimenti del gruppo; poi nel 1999 passò a occuparsi di Produzione, prima nello stabilimento di Novara e poi anche di Merano, fino a quando nel 2006 venne nominato Direttore dello Stabilimento di Novara. 

Nel 2014 diventò General Manager della sede novarese, ruolo in cui è stato riconfermato nel 2016 dalla nuova proprietà GlobalWafers.Co.,Ltd. 

Marco Sciamanna, classe 1966, inoltre appassionato di alpinismo e sport estremi e concorrente in competizioni di altissimo livello, prende il posto dello storico Presidente Mauro Pedrotti, oggi in pensione

Mauro Pedrotti passa il testimone a Marco Sciamanna dopo vent’anni

Anche la carriera di Mauro Pedrotti era iniziata da ragazzo alla Memc: iniziò a lavorare nella società dopo la laurea in fisica dello stato solido, quarant’anni fa, nel 1983, con la qualifica di R&D Junior Engineer. Dopo la fusione tra le due società del tempo, la Dinamyt Nobel Silicon Holdings e la Monsanto Electronic Materials Company, da cui prese vita la M.E.M.C., nel 1993 divenne prima responsabile della Produzione e poi Direttore di stabilimento di Novara, affrontando e superando i diversi momenti di difficoltà che hanno messo la società più volte alla prova nella sua solidità. Nel 2002 fu scelto come successore dell’allora Presidente, l’ing. Romano Amaduzzi. Ruolo che all’inizio non fu felice di assumere, visto il cruciale carico di responsabilità in anni complicati ma che accettò e che ricoprì per vent’anni, traghettando l’azienda fino a una nuova era.

Adesso è Marco Sciamanna al timone, forte dell’eredità di Pedrotti e, contemporaneamente, con una vision orientata alle nuove sfide del futuro.

Al momento del suo inserimento da Presidente Marco Sciamanna dichiara:

Questa azienda ha dato e continua a dare una straordinaria opportunità di crescita alle persone, nel mercato strategico ed in costante espansione dell’elettronica che acquisisce sempre più maggiore importanza per il miglioramento della qualità di vita e per il benessere delle persone. Oggigiorno possiamo dire che chiunque di noi, sicuramente, possiede, tramite i propri dispositivi e impianti elettronici, un “pezzetto” di silicio che molto probabilmente ha realizzato Global Wafers – Memc. 

Questo per noi è motivo di orgoglio ma nondimeno di responsabilità: siamo infatti consapevoli del cambiamento che la tecnologia sta producendo nella vita delle persone ed è per questo che desideriamo impegnarci con sempre maggiore slancio per adoperare politiche interne e sociali sensibili che promuovano stili di vita sani, unitamente a processi produttivi sempre più ecosostenibili, con investimenti importanti che svilupperanno ulteriormente il mercato verso un futuro felice per tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Must Read

spot_img