HomeSaluteBruxismo con il Dottor Gabriele Mancin

Bruxismo con il Dottor Gabriele Mancin

Il bruxismo è un disfunzione che si distingue in digrignamento e serramento. Il digrignamento consiste in movimenti laterali della mandibola che determinano lo sfregamento dei denti, nel serramento invece si tende a chiudere i denti senza lasciar spazio ad alcun movimento.

Il digrignamento è piuttosto frequente nei bambini, 1 su 3 digrigna i denti di notte specialmente nel periodo in cui si perdono i denti da latte e si mettono quelli permanenti. Non deve dare preoccupazioni, ma bisogna cercare di creare un ambiente tranquillo per il riposo notturno. Nel caso di bruxismo nei bambini non è quasi mai necessario l’uso di dispositivi intraorali.

Il Bruxismo negli adulti

Diversa è la situazione per gli adulti. Circa il 15-20% delle persone adulte soffre di bruxismo e questa percentuale è sempre più in aumento a causa dello stress legato al lavoro e alla vita che conduciamo.

Si tende a digrignare di notte o serrare molto forte durante il giorno. Queste situazioni possono determinare abrasioni, fratture dei denti, sintomatologie come contratture muscolari, mal di teste, cefalee fino ad arrivare a provocare alterazioni delle articolazioni temporo-mandibolari. In questi casi è utile prendere in considerazione terapie come il bite et similia, strutture da usare prevalentemente di notte che fungono da miorilassanti.


Sbiancamento dentale professionale: le faccette dentali


In entrambi i casi di bruxismo, bisognerebbe adottare alcuni comportamenti specifici per cercare di rendere il sonno tranquillo per evitare questi microrisvegli dovuti al digrignamento. E’ utile curare anche l’alimentazione scegliendo cibi ricchi di magnesio come i legumi, i cereali fondenti e anche il cioccolato fondente. L’attività fisica aiuta molto contro il bruxismo perché ci permette di scaricare la tensione accumulata e di dormire quindi sonni più tranquilli e regolari.

Per maggiori informazioni su servizi offerti dalla Studio Odontoiatrico Mancin Zoccali, puoi vistare le loro pagine social Facebook e Instagram.

Articolo precedenteConfindustria
Articolo successivoTartufi al Whisky

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Must Read

spot_img