HomeFlash NewsSwisscom acquisisce Vodafone Italia per 8 miliardi di Euro: fusione con Fastweb...

Swisscom acquisisce Vodafone Italia per 8 miliardi di Euro: fusione con Fastweb in corso

In un importante movimento nel panorama delle telecomunicazioni, Fastweb, controllata italiana di Swisscom, ha acquisito Vodafone Italia per uno straordinario importo di 8 miliardi di euro.

Questa acquisizione, delineata in un comunicato stampa, segna un momento cruciale poiché Swisscom mira a integrare le due aziende, con il potenziale utilizzo del marchio Vodafone all’interno dell’Italia per un massimo di cinque anni. 

L’accordo da 8 miliardi di euro sarà saldato in contanti e finanziato tramite debito, previsto per essere finalizzato nei primi mesi del 2025, l’accordo è soggetto all’approvazione regolamentare, in particolare dalle autorità antitrust.

In precedenza, Iliad aveva tentato di acquistare Vodafone, offrendo 10,5 miliardi di euro, inclusi debiti. Ieri, il CEO di Iliad, Thomas Reynaud, ha espresso preoccupazioni per la potenziale formazione di un “duopolio” tra Tim e Fastweb.

La fusione tra Fastweb e Vodafone Italia è destinata a combinare “i punti di forza di Fastweb nella connettività fissa con la leadership di Vodafone Italia nei servizi mobili”, secondo quanto dichiarato da Swisscom

Enfatizzata la promessa di un miglioramento della connettività e della qualità del servizio per i clienti mobili e a banda larga, infatti la nuova entità è pronta a “colmare il divario digitale e accelerare la trasformazione digitale del Paese”, vantando una dimensione consona alla competitività efficace sul mercato, migliorando così la competitività complessiva.

Vodafone ha dichiarato che la dismissione delle proprie attività in Italia e in Spagna, insieme alla fusione di Vodafone UK e Three UK, consentirà al gruppo di concentrarsi su mercati ad alta crescita in Europa.

Secondo una ricerca di Mediobanca, citata dal Sole 24 Ore, la società risultante dalla fusione raggiungerà un fatturato di 7,3 miliardi di euro, catturando una quota di mercato del 32% nel mobile, del 34,7% nell’FTCC (fibra al cabinet) e del 36% nell’FTTH (fibra fino a casa).

“Questa fusione è una combinazione ideale”, ha osservato Walter Renna, CEO di Fastweb, che la considera un momento di svolta per l’azienda; Renna prevede infatti di offrire connettività ad alte prestazioni e servizi innovativi in tutti i segmenti di mercato. 

La nuova azienda mira a contribuire significativamente all’evoluzione del settore attraverso consistenti investimenti in fibra, 5G, servizi ICT innovativi e sicurezza delle infrastrutture.

Christoph Aeschlimann, CEO di Swisscom, ha sottolineato la solida ragione industriale alla base della fusione, descrivendo Fastweb e Vodafone come un’accoppiata ideale per generare un valore sostanziale per tutte le parti interessate. Aeschlimann ha enfatizzato che i clienti residenziali e commerciali trarrebbero vantaggio dalle offerte più complete. Ha inoltre sottolineato che Swisscom, nel complesso, sarebbe rafforzata, consentendo continui investimenti significativi sia nei mercati svizzeri che italiani.

Per Margherita Della Valle, CEO del Gruppo Vodafone, la fusione rappresenta “il terzo e ultimo passo nella modernizzazione” delle operazioni europee. Ha sottolineato il significativo valore creato per Vodafone attraverso la cessione di Vodafone Italia a Swisscom. 

Della Valle ha osservato che le transazioni in Italia e in Spagna genereranno 12 miliardi di euro in proventi anticipati in contanti, di cui 4 miliardi di euro destinati al rimborso agli azionisti tramite buyback, come parte di una più ampia revisione dell’allocazione del capitale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Must Read

spot_img