Home Eventi L’economia circolare diventa soggetto d’arte: le foto di Luca Locatelli in mostra...

L’economia circolare diventa soggetto d’arte: le foto di Luca Locatelli in mostra a Milano all’Istituto Europeo di Design in un progetto sostenuto da Fondazione Cariplo e Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo

0
79

Economia circolare: due parole, un termine, che oggi sentiamo sempre più spesso nelle conversazioni intorno al tema della sostenibilità economica e, perché no, sociale.

Un insieme di buone pratiche, un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali e prodotti esistenti il più a lungo possibile.

Negli ultimi anni sono nate moltissime iniziative, startup e realtà associative focalizzate sul recupero dei beni che scartiamo o buttiamo, dando loro nuova vita e nuovi utilizzi: basti pensare per esempio ai tappi di sughero, che dalle nostre bottiglie finiscono nelle nostre case, o meglio, nelle nostre pareti, essendo impiegati nella realizzazione di pannelli isolanti…e come questo, ce ne sono moltissimi di esempi.

Per avere l’opportunità di uno sguardo più dettagliato e, soprattutto, artistico sull’arte del riutilizzo e del riciclo, potete recarvi a Milano, allo IED, dove fino al 20 aprile è visitabile la mostra The Circle. Laboratori per un futuro circolare, promossa da Fondazione Cariplo, assieme alle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo e che pone al centro del dibattito l’economia circolare, mirando a dimostrare come questa sia ormai parte di molti settori produttivi, soprattutto in Lombardia.

L’obiettivo è quello di raccontare la quanta economia circolare “nascosta” che si è sviluppata in questi anni, promuovere altre pratiche virtuose, attraverso gli scatti di 

Luca Locatelli, fotografo e filmmaker, che si occupa delle relazioni tra uomo, scienza e tecnologia e ambiente, focalizzando la sua ricerca, da oltre 10 anni, nell’esplorare e documentare le soluzioni più promettenti per affrontare la crisi climatica del XXI secolo.

“Dobbiamo spingere l’acceleratore sulle buone pratiche di economia circolare; dobbiamo sviluppare una nuova cultura della lotta allo spreco e dell’utilizzo delle risorse. C’è già molta innovazione, ma quello legato all’economia circolare è l’approccio che dovremo avere da qui e per sempre, guardando al futuro. Dobbiamo impegnarci per lasciare alle future generazioni, e a chi vive in altre parti del mondo, non meno di quello di cui abbiamo potuto beneficiare noi. È una questione di giustizia sociale e di contrasto alle disuguaglianze” ha detto Giovanni Azzone, presidente di Fondazione Cariplo

Dopo il successo alle Gallerie d’Italia a Torino, le immagini del celebre fotografo arrivano così a Milano, con anche diverse fotografie inedite di progetti realizzati da Fondazione Cariplo, selezionati come esempi significativi della catena di innovazione del territorio su questo fronte.

È così che troviamo una parete di jeans, dove il tessuto diventa quasi una pennellata, nella foto di un’azienda tedesca specializzata nel sorting, o smistamento, dei rifiuti tessili, in cui, seguendo la gerarchia internazionale dei rifiuti, che privilegia il riutilizzo rispetto al riciclaggio, indumenti e scarpe vengono controllati manualmente per dare loro una seconda vita.

Credit: Luca Locatelli

Oppure ancora il Laboratorio di Genetica dei Microrganismi – bioRESTART- del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “L. Spallanzani” (Pavia), dove al termine del processo PHYVER di recupero scarti vegetali ed estrazione e valorizzazione di sostanze con proprietà funzionali benefiche per la salute umana e animale, le biomolecole di interesse sono recuperate eliminando l’acqua.

“The Circle, commissionata dalle Gallerie d’Italia, continua arricchita negli spazi dello Ied, dove raggiunge un pubblico ancora più ampio, in particolare i giovani, grazie a un progetto con Fondazione Cariplo”, ha affermato Michele Coppola, Executive Director Arte Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo: “La fotografia è strumento irrinunciabile, parla del presente, coinvolge e cattura l’interesse con forza e spontaneità, come dimostrano in modo efficace le immagini di Locatelli che raccontano storie di successo di economia circolare. Un’iniziativa che rinnova il dialogo di Intesa Sanpaolo con la Fondazione, con la quale condividiamo importanti valori e obiettivi, primo fra tutti la promozione di un modello sostenibile, capace di coniugare la crescita economica con il rispetto delle risorse e del pianeta”.

La direzione artistica dell’esposizione è a cura di Sara Guerrini, Photo Editor, e Carlotta Cattaneo, coordinatrice del Corso Triennale in Fotografia di Ied Milano.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui